Progetto White

Web for Handicap Integrated Training Environment (White) è un progetto finanziato dall’UE che mira a migliorare i sistemi di istruzione / formazione per includere persone con disabilità fisiche (in particolare ipovedenti, persone con disabilità relative agli arti superiori e movimento generale). Questa proposta nel campo della formazione professionale è in linea con altre iniziative del Comitato europeo (il 2003 è stato nominato “Anno europeo delle persone con disabilità”) che invita i Paesi Comunitari a promuovere azioni per l’integrazione sociale di persone svantaggiate, come le persone con disabilità, in particolare attraverso ICT, Internet. Questo progetto contiene diverse azioni per coinvolgere la maggior parte degli agenti di formazione (sia pubblici che privati) nella costruzione di una logica sistemica (a livello territoriale) per una formazione professionale che includa davvero le persone con disabilità; per questo motivo alcuni rappresentanti di associazioni di categoria, volontari e autorità sanitarie locali si uniranno a WHITE.

La proposta generale punterà:

  • definire le pratiche da introdurre nella gestione della qualità delle agenzie educative/formative rendendo i disabili fisici un target “ordinario” di utenti;
  • progettare modelli Web per disabili basati su insegnanti e formatori di ogni livello (formazione professionale, università, scuola secondaria);
  • consentire di rimuovere la segregazione professionale dei disabili fisici;
  • istituire un sistema informativo permanente (su Internet) che includa i risultati del progetto e altre informazioni sulle strutture di formazione professionale per le persone con disabilità.

Il progetto si baserà sulle seguenti macro attività e sui prodotti pertinenti:

  • una ricerca internazionale preliminare sulle pratiche più adatte per l’integrazione delle persone con disabilità fisiche nella formazione professionale;
  • una ricerca sullo stato dell’arte per l’accessibilità Web da parte di persone con disabilità fisiche nei paesi partner;
  • realizzazione di un modello di progettazione per tutti i livelli di materiali di formazione (formazione professionale, università, scuola) per PC e Internet (costruzione di pagine Web adattive per disabili);
  • realizzazione di interfacce software che consentano alle persone con disabilità di utilizzare periferiche periferiche disponibili per PC (dispositivi ottici, sintesi vocale, tranducers of motion, …);
  • progettazione e realizzazione di procedure da includere nella gestione della qualità delle agenzie di istruzione/formazione;
  • progettazione di un curriculum di formazione professionale per un settore produttivo (sonoro e multimediale), come esempio di apprendimento a distanza e tecnologie Web per le persone con disabilità;
  • progettazione e realizzazione di moduli di formazione in base al curriculum definito;
  • progettazione di uno strumento di valutazione dell’efficienza dell’apprendimento per prodotti di formazione realizzati;
  • test del modello di formazione professionale;
  • definizione di un modo per informare i potenziali utenti del modello di formazione professionale;
  • realizzazione di attività di diffusione durante il progetto; pianificazione delle attività di diffusione alla fine del progetto.

L’ultima attività è trasversale all’intero progetto e sarà un processo di diffusione ciclica dei risultati intermedi e finali da parte di modelli da adottare da tutti i partner, incluso un modello di valutazione dinamica sulla qualità e l’efficacia della disseminazione. La divulgazione significherà il trasferimento di risultati e pratiche in altri settori in cui è prevista la formazione per le persone con disabilità fisiche, come gli ambienti di lavoro.