Argomenti di ricerca

Nel nostro laboratorio diversi argomenti di ricerca vengono studiati, tutti all’interno delle seguenti aree:

  • Calcolo Distribuito
    In questa area, la nostra attenzione è sugli aspetti teorici, implementazioni ed applicazioni dei sistemi distribuiti. In particolare, la nostra ricerca può essere raggruppata in 3 categorie principali:
    • Parallel architectures and algorithms
      La evoluzione dell’informatica nelle ultime due decadi è stata caratterizzata dalla modifica architetturale che ha portato il paradigma di computazione centralizzato verso architetture distribuite dove la elaborazione e la memorizzazione dei dati sono realizzate in maniera cooperativa su diversi nodi interconnessi da una rete. Ovviamente, il World Wide Web ha giocato un ruolo cruciale nel successo delle architetture distribuite, evolvendo velocemente da una semplice infrastruttura per il reperimento di informazioni distribuite verso un ambiente ubiquo per trovare informazioni, scambiare dati e fare transazioni commerciali, che lo rende oggigiorno la piattaforma universale per accedere a servizi e dati da ogni rete e da ogni periferica.
    • Computer-supported collaboration
      L’uso della tecnologia per supportare la collaborazione risale all’inizio dell’era dell’informatica moderna. I primi approcci di Doug Engelbart verso un sistema per supportare meeting elettronici utilizzando un SDS940 a Stanford risalgono, infatti, al 1967, persino prima che la stessa Arpanet fosse costruita. La ricerca in questa area copre tutti i tipi di collaborazione utilizzando media digitali e tecnologia con differenti enfasi, dal Computer-Supported Collaborative Work (CSCW) al Computer-Supported Collaborative Learning (CSCL) fino all’interesse recente nel cosiddetto
      Social computing (blogs, wiki, etc.).
    • Intermediari su WWW
      Semplicità, visibilità, scalabilità ed ubiquità, questi i fattori chiave che hanno portato il World Wide Web (WWW) ad essere considerato oggi l’universo inesauribile di informazioni accessibile attraverso un qualunque computer o dispositivo di rete. Il continuo proliferare di applicazioni sempre più multimediali ed interattive, il diffondersi di tecnologie wireless di terza generazione (2G, 3G, UMTS), l’accesso alla rete da parte di dispositivi client che presentano differenti caratteristiche in termini di memoria, limitatezza dei display, banda disponibile, potenza di calcolo, ecc., hanno portato alla necessità di fornire contenuti personalizzati ed adattati in modo da tener conto sia delle caratteristiche fisiche dei dispositivi di accesso che dei meccanismi di comunicazione utilizzati. Il punto chiave è come fornire tali funzionalità in maniera efficace ed efficiente attraverso l’uso di intermediari.
  • Visualizzazione di Informazioni e Grafica
    In questo ambito, la nostra ricerca si svolge in tre categorie principali:

Diversi progetti multidisciplinari sono iniziati e condotti nel nostro laboratorio.

  • Collaborazione Face2Face con diversi partner pedagogici e informatici nel progetto Europeo Lead.
  • PaestumGate: una ricostruzione virtuale collaborativa di Paestum.